Rc auto, neo patentati i più colpiti: pagano il 338% in più della media

Nuova auto per i neo patentati

Nuova auto per i neo patentatiChe si tratti di una normale polizza Rc auto stipulata in sede o che si tratti di un’assicurazione online, non c’è una grande differenza: i neo patentati sono il target di pubblico più colpito dagli eccessivi costi delle polizze. Se teniamo conto del fatto che l’Italia continui ad avere le tariffe Rc auto più alte d’Europa e se rapportiamo tutto ciò alla situazione in cui vivono i neopatentati, ecco che lo scenario tende a delineare degli aspetti alquanto preoccupanti: i ragazzi che hanno preso la patente da pochi mesi, infatti, arrivano a spendere persino il 338% in più rispetto alla polizza di un guidatore adulto.

Sono questi i risultati messi nero su bianco dall’indagine sull’andamento dei costi dell’assicurazione obbligatoria presentati in occasione della conferenza stampa interna al progetto RCeAsy, iniziativa promossa congiuntamente dalle associazioni Adiconsum, Adoc, Cittadinanzaattiva e CTCU con l’obiettivo di informare l’utenza circa i principali argomenti della Rc auto.

L’indagine in questione non ha fatto altro che confermare come l’assicurazione sia arrivata a classificarsi come una delle spese più insostenibili per le famiglie italiane, tant’è che ormai per riuscire ad adempierla v’è bisogno di fare uno sforzo enorme tra sacrifici e rinunce varie. Negli ultimi cinque anni, il divario tra una polizza Rc auto italiana ed una corrispettiva assicurazione europea è stato del 30% circa, mentre nel nostro Paese l’impatto dell’assicurazione auto è giocato nella misura del 3,2% sui redditi degli italiani (in Europa è solo dell’1,8%). Detto ciò, appare quanto mai chiaro come i cittadini del Belpaese risultino essere gravemente penalizzati sotto questo punto di vista.

E’ anche vero che le truffe ai danni delle compagnie assicurative nonché il fenomeno della circolazione di veicoli senza assicurazione siano fenomeni più italiani che europei, ma questo non può certo trasformarsi in un deterrente per far pagare Rc auto fuori misura tanto agli adulti quanto ai neopatentati in regola!

Ecco dunque che per far fronte a questa condizione gli italiani stanno valutando sempre più convintamente l’ipotesi assicurazione online, ovvero la stipula di una polizza Rc auto tramite i comparatori di prezzo o tramite compagnie assicurative operanti interamente a distanza: sia la prima che la seconda scelta sono spesso motivo di grandi risparmi per il consumatore finale! Ed anche per i neopatentati, i quali oggi più che mai devono far fronte non solo al crescere della burocrazia e delle spese necessarie per acquisire la patente, quanto anche al continuo innalzamento delle tariffe assicurative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *