Prepararsi ad un trasloco a lunga distanza

trasloco lunga distanza

I traslochi non sono tutti uguali, spesso la variabile che li differenzia è la distanza tra le due abitazioni: quella di partenza e quella di destinazione.

Organizzare dei traslochi Roma Milano, o che prevedono comunque uno spostamento di alcune centinaia di chilometri, è spesso particolarmente difficoltoso, non solo per le operazioni che riguardano strettamente lo spostamento di mobili e suppellettili.

Cambiare casa

Nella vita capita a tutti di cambiare casa, anche solo per andare a studiare in un’altra città, o per spostarsi dalla casa dei genitori a quella della propria nuova famiglia. Cambiare casa è sempre stressante, perché l’abitazione in cui viviamo ci fa da nido, ed è custode dei nostri sogni e delle nostre certezze.

Spostarsi tra due abitazioni è quindi sempre fonte di stress, soprattutto nel caso in cui si sia dei bambini e lo spostamento sia molto lungo. Per i piccoli la routine quotidiani è fonte di sicurezza; qualsiasi modificazione di questa routine può portare a disagi di vario genere, anche solo psichici. Anche negli adulti si verifica questa problematica, ma in tono minore.

Abituarsi al cambiamento

Una delle cose che più stressano durante un trasloco è la fretta, causata in genere da un’organizzazione effettuata in modo superficiale. Siccome tendiamo a non desiderare il cambiamento, ci viene naturale rimandare tutto ciò che riguarda il trasloco, cosa che ci porta svolgere tutti i compiti all’ultimo minuto.

Per evitare questo conviene iniziare il prima possibile, magari semplicemente inscatolando le cose che non ci servono, o progettando dove le posizioneremo nella nuova casa. Coinvolgere anche i figli in questa attività li prepara ai cambiamenti che arriveranno, che saranno necessariamente enormi: nuova casa, nuova scuola, nuovi amici, e così via.

Liberarsi dal superfluo

Un buon metodo per aprirsi al cambiamento consiste nel liberarsi delle cose vecchie che non usiamo più. Tutti in casa hanno dei vecchi maglioni, rimasti in fondo ad un cassetto senza essere usati per anni, o magari quella tal pentola che si sta rompendo, ma cui siamo affezionati.

Per evitare di dover imballare e spostare oggetti che finiranno nel dimenticatoio anche nella nuova casa, è buona cosa liberarsene per tempo. L’esercizio di pulizia degli armadi e dei mobili della casa è sempre salutare, e lo si dovrebbe fare anche senza un trasloco in vista. Se non abbiamo l’abitudine a liberarci di ciò che non utilizziamo, questa è l’occasione migliore per cominciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *