Incontri online: in aumento la nascita di nuovi siti

Incontri online

Il trend del dating online ha consolidato un nuovo modo di conoscersi e questa possibilità ha accresciuto enormemente l’offerta in rete di siti nati per creare occasioni di scambio.
Innamorarsi online è possibile, anzi diremmo che sia quasi una condizione, oggi.

Un sistema integrato di “oggetti” tecnologici con la complicità di altre componenti sociali – che riguardano in senso stretto la coppia e le dinamiche intrinseche – creano l’impalcatura di una nuova società, molto più simpatetica nel virtuale e sempre meno disponibile nel reale.

Questo per lo meno è il quadro realistico di questi ultimi anni. Lo scatto dal web 1.0 al 2.0 già aveva mostrato un netto cambiamento, ora siamo al 3.0 e la semantica della rete è la metafora della semantica di tutto, un ‘transfer’ di emozioni che traslocano in una nuova “casa”, quella ‘digital’.

Incontri online‘Dating online’, ‘social network’, mobile ‘revolution’, app, abbiamo tutto per muoverci con grande disinvoltura e per creare occasioni di flirt, ma anche relazioni di altro tipo. Di possibilità sono molteplici, basta iscriversi ad uno dei tanti siti per incontri ed il gioco è fatto. Si crea un profilo che abbia un nome, una foto, delle caratteristiche e si inizia a ‘chattare’ e a gettare l’amo in mare.

Non c’è la fase del corteggiamento o meglio si deve spingere sull’auto-promozione affidata alla parola, sulla capacità di attirare il clic della persona che legge una descrizione, qualche riga dedicata al proprio “essere”. Esattamente come accade per una ‘description’ di un sito nella ‘serp’ di un motore di ricerca, che troviamo in un ‘listing’ assieme alle altre, e che aspetta di essere scelta perché più ‘appealing’ o perché ha la parola chiave giusta.

Stando ai profili medi che si vedono circolare in rete, non diremmo che si punti molto sull’originalità lessicale, anzi spesso ci si limita ad un cianotico “sono un tipo semplice, solare e simpatico”, ma esiste sempre l’altra faccia della medaglia in ogni essere umano senziente e non è possibile che si è solo semplici, solari e simpatici!

È cambiato il modo di arrivare al cuore di una persona, ma forse è cambiato anche il linguaggio del cuore. Se la palpitazione del primo sguardo era un segnale di interesse da coltivare, ora batte il cuore se riceviamo la mail dal contatto del sito di incontri.

Non c’è neanche bisogno di uscire e di organizzare l’appuntamento, ci si può incontrare in chat, scambiare e-mail, sms, tutti mezzi potenziali di seduzione. Il gioco si costruisce parola dopo parola, così che prende forma una relazione virtuale.

Il motivo primo che spinge ad usare i siti per incontri online è quello di conoscere più persone perché evidentemente le occasioni non sono molte. E questo lo si sente dire in giro, che scarseggia la voglia di confrontarsi, che l’altro non fa il primo passo, che la “timidezza” oggi è come l’epidemia di colera negli anni ‘70. Non sappiamo se timidezza sia la parola giusta, potrebbe essere anche uno stato di abbandono al mezzo meno complicato e compromettente.

Una chat toglie dall’imbarazzo di doversi presentare a volto nudo, di dover declinare due parole e costruirci un assetto dialogico anche quando non si ha voglia né interesse. Ma allora perché siamo lì e vogliamo conoscere persone? Non è forse la stessa cosa, anche online si parla, si comunica, ci si scambia informazioni e dettagli su di sé.

Online però è diverso. Non ci si deve raccontare con gli occhi, con gli atteggiamenti, con l’espressione non verbale, che è quella “cosa” che ci fa sentire già osservati, se non siamo abbastanza sicuri di noi. In Italia molte persone sono iscritte alle piattaforme di dating online, ma non hanno voglia di dirlo o forse se ne vergognano e restano nell’ombra dell’anonimato, il vero motore psico-sociale di questi siti.

Puoi dire tante cose se sei anonimo, se non ci metti la faccia. Puoi giocare a non essere chi sei, anche solo per il gusto di sentirsi diversi da chi si è tutti i giorni con le persone che incontriamo vis à vis.

Non c’è che dire: incontri online e tecnologia creano sicuramente molte occasioni di appuntamenti, ma anche confusione di ruoli e sentimenti. Il corteggiamento online perde il suo significato ancestrale, viene de-strutturato, affidato ad un lessema anche se non è detto che debba escludere il corteggiamento offline. Al di là di tutto il mercato del dating online è in visibile crescita.

Articolo redatto in collaborazione con: http://incontrieros.it/.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *